Ispirazione della Parashah – Bamidbar

“Registra, (fai il censimento) tutti i primogeniti maschi del popolo di Israele dall’età di un mese in sù, e determina quanti sono. Poi prenderai i Leviim per me, ADONAI, al posto di tutti i primogeniti del popolo di Israele, e il bestiame dei Leviim al posto dei primogeniti del bestiame che appartengono al popolo di Israele”. Moshe contò, come gli aveva ordinato ADONAI, tutti i primogeniti del popolo di Israele. Il numero totale dei primogeniti maschi registrati, dall’età di un mese in sù, di quelli che furono contati, era di 22.273. ADONAI disse a Moshe: “Prendi i Leviim al posto di tutti i primogeniti del popolo di Israele, e il bestiame dei Leviim al posto del loro bestiame”; i Leviim apparterranno a me, ADONAI. Poiché da Israele sono stati 273 i maschi primogeniti in più rispetto ai maschi dei Leviim, per riscattarli, devi prendere cinque sicli (usa il siclo, lo shekel del santuario, che è pari a venti gerah גרה ) per ognuno di questi. Dai il denaro di riscatto per queste persone in più ad Aharonne e ai suoi figli.”

Numeri 3:40-48

La parsha di questa settimana spiega come i Leviti abbiano sostituito i primogeniti di Israele nell’essere dedicati a Hashem. In origine, i primogeniti di tutto Israele (così come i primogeniti degli animali) erano tutti dedicati a Hashem. Rashi spiega che questo è cambiato dopo l’incidente del Vitello d’Oro. Dopo il Vitello d’Oro, tutti i discendenti dei Leviti, compresi Aaronne e i suoi figli, avrebbero avuto un ruolo speciale.

Il metodo con cui questa sostituzione avviene nella Torah è interessante e importante. Ci sono 22.000 Leviti e 22.273 primogeniti. C’è una differenza di 273 primogeniti. Hashem sapeva che c’era una differenza nei numeri. Hashem avrebbe potuto far combaciare esattamente i numeri. Oppure, Hashem avrebbe potuto semplicemente ignorare il fatto che c’è una leggera differenza fra di essi. Hashem non fa nessuna delle due cose, perché la differenza, e il modo in cui la differenza viene trattata, ci insegna una lezione di Torah.

I 273 primogeniti, che non vengono sostituiti dai Leviti, sono ancora dedicati a Hashem. I 22.000 primogeniti vengono riscattati da 22.000 Leviti. La Torah ci sta insegnando che anche i 273 primogeniti devono essere riscattati, e questo può essere fatto con un pagamento finanziario. Il prezzo di riscatto è di cinque shekel a persona. Pertanto, ogni primogenito viene riscattato o da un Levita o dal prezzo di cinque sicli.

Il riscatto ha un prezzo. Questa è un’importante lezione di Torah. Il riscatto di una persona può essere pagato da un’altra persona, o può essere pagato con beni finanziari. Questo diventa un precedente importante, ed è applicato in diversi punti della Torah. Questo precedente sul prezzo di riscatto ha permesso ai saggi di capire il vero significato dietro al verso “Occhio per occhio e dente per dente”. Proprio come il prezzo di riscatto può sostituire il primogenito, così il prezzo di riscatto può compensare un danno. Questo concetto talmudico ha perfettamente senso, altrimenti, come dice Tevye, “in questo modo il mondo intero sarà cieco e sdentato”. In questo modo, la compensazione finanziaria può sostituire il danno così come la compensazione finanziaria ha sostituito il primogenito.

Shabbat Shalom

ISCRIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevete il nostro insegnamento settimanale e imparate la Torah

Rabbi Steven Bernstein

Steve was born on Lag B’Omer in Ann Arbor, MI but was raised in Gainesville, FL. The son of two University of Florida professors, he excelled in the sciences in school. In addition to his normal academic studies, he pursued his Jewish education studying with many Rabbis and professors of Judaic Studies from the University including visiting Rabbis such as Abraham Joshua Heschel and Shlomo Carlebach.