Ispirazione della Parashah – Beshalach

וַיִּקְרָא֙ שֵׁ֣ם הַמָּק֔וֹם מַסָּ֖ה וּמְרִיבָ֑ה עַל־רִ֣יב | בְּנֵ֣י יִשְׂרָאֵ֗ל וְעַ֨ל נַסֹּתָ֤ם אֶת־יְהֹוָה֙ לֵאמֹ֔ר הֲיֵ֧שׁ יְהֹוָ֛ה בְּקִרְבֵּ֖נוּ אִם־אָֽיִן:

Egli mise a quel luogo il nome di Massa [prova] e Meriba [litigio] a causa della protesta dei figli di Israele, e perché avevano messo alla prova il SIGNORE, dicendo: «Il SIGNORE è in mezzo a noi o no?»

Esodo 17:7

עַל֩ אֲשֶׁ֨ר מְעַלְתֶּ֜ם בִּ֗י בְּתוֹךְ֙ בְּנֵ֣י יִשְׂרָאֵ֔ל בְּמֵֽי־מְרִיבַ֥ת קָדֵ֖שׁ מִדְבַּר־צִ֑ן עַ֣ל אֲשֶׁ֤ר לֹֽא־קִדַּשְׁתֶּם֙ אוֹתִ֔י בְּת֖וֹךְ בְּנֵ֥י יִשְׂרָאֵֽל: כִּ֥י מִנֶּ֖גֶד תִּרְאֶ֣ה אֶת־הָאָ֑רֶץ וְשָׁ֨מָּה֙ לֹ֣א תָב֔וֹא אֶל־הָאָ֕רֶץ אֲשֶׁר־אֲנִ֥י נֹתֵ֖ן לִבְנֵ֥י יִשְׂרָאֵֽל:

Perché mi siete stati infedeli in mezzo ai figli d’Israele, presso le acque di Meriba, a Cades, (nel) deserto di Sin, (e) in quanto non mi avete santificato in mezzo ai figli d’Israele. Tu vedrai il paese davanti a te, ma là, nel paese che io do ai figli d’Israele, non entrerai».

Deuteronomio 32:51-52

וַיַּקְצִיפוּ עַל־מֵ֣י מְרִיבָ֑ה וַיֵּ֥רַע לְ֜מֹשֶׁ֗ה בַּֽעֲבוּרָֽם:

Provocarono [Dio] alle acque di Meriba, e Mosè soffrì a causa loro.

Salmo 106:32

La parasha di questa settimana per Shabbat Shira (quando Mosè e Miriam guidarono il popolo di Israele attraverso il Mar Rosso cantando lo Shirat Hayam – il Canto del Mare: Mi Chamocha…Esodo 15:11-18 – N.d.T.) contiene la prima volta che i figli di Israele arrivano a Meribah e Massah. Il luogo è stato chiamato così a causa dei litigi dei figli d’Israele (Meribah) sui quali Mosè non aveva alcun controllo. La seconda volta che i figli d’Israele arrivano a Meribah, Mosè colpisce la roccia per ottenere acqua. Anche questa prima volta, Mosè colpisce una roccia per ottenere acqua, ma in entrambi i casi i figli d’Israele sono arrivati in questo luogo essendo litigiosi.

Le qualità di leadership di Mosè sono messe alla prova, e due volte. Le sue capacità sono trovate carenti. È di questo fallimento di leadership che Mosè parla in Deuteronomio 32:51. Hashem dice che Mosè ha tradito Hashem in mezzo al popolo. Come? La sua mancanza di leadership. Due volte a Meribah, ma in realtà per tutto il viaggio di quarant’anni, Mosè non riuscì a far smettere i figli di Israele di essere litigiosi.

È a causa di questo fallimento che il re Davide ha scritto nel Salmo 106: il popolo ha provocato Hashem. E a causa di questa provocazione, a Mosè non fu permesso di entrare nella terra promessa. Quindi Mosè ha sofferto a causa del popolo.

Mosè colpì la roccia per l’acqua entrambe le volte. La prima volta. Hashem ordinò a Mosè di colpire la roccia, la seconda volta, Hashem non ordinò a Mosè di colpire la roccia, ma lui colpì la roccia comunque. Era a causa della frustrazione di Mosè con il popolo? Può darsi. Ma il vero problema era che se Mosè avesse santificato correttamente Hashem davanti al popolo, esso non sarebbe stato litigioso. Fu a causa di questo fallimento che a Mosè non fu permesso di entrare nella terra della promessa. Shabbat shalom.

ISCRIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevete il nostro insegnamento settimanale e imparate la Torah

Rabbi Steven Bernstein

Steve was born on Lag B’Omer in Ann Arbor, MI but was raised in Gainesville, FL. The son of two University of Florida professors, he excelled in the sciences in school. In addition to his normal academic studies, he pursued his Jewish education studying with many Rabbis and professors of Judaic Studies from the University including visiting Rabbis such as Abraham Joshua Heschel and Shlomo Carlebach.