Ispirazione della Parashah – Chukat-Balak

זֹ֚את חֻקַּ֣ת הַתּוֹרָ֔ה

Questo è lo Decreto della Torah

            La doppia porzione settimanale inizia con un’affermazione unica nella Torah. Questo è IL decreto. Il termine usato qui חֹק  chok è tradotto in molti modi: statuto, decreto, legge, ma nessuno di questi termini in verità esprime il significato di חֹק  chok . Significa un comandamento di Hashem, che Hashem non spiega. Hashem dice di farlo e non ci dice perché. I חֻקִּים Chukim (plur. di חֹק  Chok) appaiono nella Torah. Per esempio, Hashem comanda semplicemente di prendere il Lulav e l’Etrog. Questo è un חֹק  chok , ma non è IL chok.

            IL chok della Torah è il chok della giovenca rossa. Hashem non dà alcuna spiegazione di questo comandamento. In tutta sincerità, è un comandamento che ha molto poco senso. E’ un comandamento che è diventato oggetto per i Rabbini di un enorme numero di sermoni attraverso i secoli, ma lo stesso Hashem non spiega. La questione, tuttavia, non riguarda il significato della giovenca rossa quanto il perché Hashem ci comandi di fare questo.

            Rashi spiega che le nazioni ci prendono in giro per questo decreto. Così se Hashem non ci spiega il decreto, qual è il ragione per cui ci ha comandato di farlo? La risposta è abbastanza semplice: Hashem ci sta insegnando sulla fede.

            Giovanni 14:15, Yeshua ci dice, se mi amate, osservate i miei comandamenti. L’Aramaico qui è interessante. Il termine usato non è mitzvah, è pakad, parola Aramaica per chok. Yeshua spiega di nuovo che se Lo amiamo, adempiremo ai comandamenti che Hashem non spiega. Adempiremo ai  chukim di Yeshua. E’ solo attraverso l’amore di Hashem, l’amore di Yeshua, che avremmo mai adempiuto a un chok. Non si tratta di un esame del livello di fede, quanto di un indicatore di fede. Quando adempiamo a un chok, non esiste altro motivo che l’amore di Hashem e l’amore di Yeshua. La ragione per cui adempiamo a un chok non è per la nostra salute, non è per la sua sicurezza, non è per farci grandi. L’unico motivo per adempiere a un chok è l’amore.

            La giovenca rossa è la grande rappresentazione di tutti i chukim. Perché dovremmo osservare il chok della giovenca rossa? C’è una sola ragione: amore di Hashem e Yeshua. La giovenca rossa è l’ottimo indicatore del na’aseh v’nishma, faremo e ascolteremo. Questo è il voto che abbiamo fatto al Sinai. E l’adempimento di nessun altro comandamento dimostra questo come l’adempimento del comandamento della giovenca rossa.

            Uno degli indicatori chiave del ritorno di Yeshua è il ritrovamento di una giovenca rossa, così che possiamo adempiere a questo chok. Fino a quando non troviamo una giovenca rossa, non possiamo santificare l’Har HaBait, il Monte del Tempio. In tutto il mondo il popolo Ebraico sta cercando una giovenca rossa, ma fino ad ora, non ne è stata trovata una con le caratteristiche secondo la comprensione Ebraica di questa porzione settimanale di Torah. La ricerca continuerà. Che possiamo trovare una giovenca rossa presto e nei nostri giorni. Amen.

ISCRIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevete il nostro insegnamento settimanale e imparate la Torah

Rabbi Steven Bernstein

Steve was born on Lag B’Omer in Ann Arbor, MI but was raised in Gainesville, FL. The son of two University of Florida professors, he excelled in the sciences in school. In addition to his normal academic studies, he pursued his Jewish education studying with many Rabbis and professors of Judaic Studies from the University including visiting Rabbis such as Abraham Joshua Heschel and Shlomo Carlebach.