Ispirazione della Parashah – Tetzavé

La porzione di questa settimana parla di uno dei più grandi eventi che hanno luogo prima che i figli di Israele entrassero nella terra della promessa: il Miluim (dalla radice Mem-Alef- Lamed = riempire o essere riempito nel senso di completezza e perfezione, relativamente ai Cohanim). Il Miluim è la consacrazione e l’ordinamento dei Cohanim. Questa cerimonia segna l’inizio della pratica giudaica che è stata tramandata nel corso di migliaia di anni fino ad oggi. Da quando il secondo tempio è stato distrutto, i Cohanim non possono fisicamente svolgere i compiti che sono stati inaugurati con il Miluim, ma questi compiti sono commemorati con i servizi di preghiera quotidiani: Ma’ariv, Shacharit, Mussaf e Mincha.

Ciò che Hashem compie con il Miluim, è una separazione dei ruoli all’interno del giudaismo. I Cohanim sono consacrati, resi santi, separati per un ruolo diverso dal resto di Israele. La cerimonia dura 7 giorni davanti alla tenda della riunione, più il primo giorno di servizio effettivo nel Mishkan, per un totale di 8 giorni. Una volta compiuta la cerimonia , il ruolo dei Cohanim è riconosciuto, non solo agli occhi di Hashem, ma anche da Israele. I Cohanim hanno ora la responsabilità di svolgere un ruolo per Hashem, e anche per i figli di Israele nel loro insieme: è loro dovere, prima di tutto, fare in modo che le offerte nazionali di Israele siano custodite e protette.

“Sarete un regno di Cohanim”. Fino al Miluim, è difficile capire cosa significhi esattamente. Con il Miluim, il ruolo e i doveri dei Cohanim sono fissati e la separazione dei Cohanim è evidente. Come i Cohanim lo sono per Israele, così Israele lo è per le nazioni. Così come i Cohanim hanno un ruolo speciale, dei doveri speciali, Israele ha un ruolo speciale e dei doveri speciali. È importante notare che i Cohanim non sono affatto superiori a Israele. Piuttosto, i Cohanim hanno un ruolo diverso, così come Israele ha un ruolo diverso tra le nazioni. (Abbiamo chiesto a Rav. Bernstein se il ruolo del Cohen comprendesse anche l’esercizio dell’autorità. Rav. B. ha spiegato che gli Ebrei hanno un concetto diverso di autorità. L’autorità come la intendiamo noi Cristiani, che vediamo esercitata dolorosamente per es. nelle Chiese, nei gruppi W.A. tra credenti etc. viene introdotta nel Medioevo, retaggio dell’autorità che i signori esercitavano sulla plebe. La Torah non prevede l’attribuzione questa autorità ai Cohen!).

La radice del termine Miluim è la parola malei, che significa pieno. Durante la cerimonia, le mani di Aronne e dei suoi figli vengono riempite con pane all’olio, matzah, e la carne del sacrificio. C’è una quantità enorme di simboli qui, ma l’idea principale è che i Cohanim sono pieni. E di cosa sono riempiti? Di responsabilità. Nel loro nuovo ruolo tra i figli di Israele, i Cohanim hanno una responsabilità che devono sostenere. Ora vediamo il vero significato del “Regno di Cohanim, di Sacerdoti”. Si tratta di responsabilità, della responsabilità di Israele verso il mondo.

Se si è innestati in Israele, si ha la responsabilità di sostenere Israele. Altrimenti, cosa significa innestato in Israele? Quindi, se siete nati con l’obbligo di adempiere al ruolo di Israele, o avete l’obbligo di sostenere Israele e il suo adempimento del ruolo, siate consapevoli del vostro ruolo. Questo è il vero significato che sta dietro al grande mandato in Matteo 28. Yeshua ci diceva che questo è il nostro ruolo tra le nazioni.

ISCRIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevete il nostro insegnamento settimanale e imparate la Torah

Rabbi Steven Bernstein

Rabbi Steven Bernstein

Steve was born on Lag B’Omer in Ann Arbor, MI but was raised in Gainesville, FL. The son of two University of Florida professors, he excelled in the sciences in school. In addition to his normal academic studies, he pursued his Jewish education studying with many Rabbis and professors of Judaic Studies from the University including visiting Rabbis such as Abraham Joshua Heschel and Shlomo Carlebach.