Ispirazione della Parashah – Devarim

וָאֲצַוֶּה֙ אֶת־שֹׁ֣פְטֵיכֶ֔ם בָּעֵ֥ת הַהִ֖וא לֵאמֹ֑ר שָׁמֹ֤עַ בֵּֽין־אֲחֵיכֶם֙ וּשְׁפַטְתֶּ֣ם צֶ֔דֶק בֵּֽין־אִ֥ישׁ וּבֵֽין־אָחִ֖יו וּבֵ֥ין גֵּרֽוֹ: לֹֽא־תַכִּ֨ירוּ פָנִ֜ים בַּמִּשְׁפָּ֗ט כַּקָּטֹ֤ן כַּגָּדֹל֙ תִּשְׁמָע֔וּן לֹ֤א תָג֨וּרוּ֙ מִפְּנֵי־אִ֔ישׁ כִּ֥י הַמִּשְׁפָּ֖ט לֵֽאלֹהִ֣ים ה֑וּא וְהַדָּבָר֙ אֲשֶׁ֣ר יִקְשֶׁ֣ה מִכֶּ֔ם תַּקְרִב֥וּן אֵלַ֖י וּשְׁמַעְתִּֽיו:

E in quel tempo comandai, e dissi ai vostri giudici: Ascoltate i vostri fratelli nelle dispute  che avranno insieme, e giudicate giustamente fra un uomo e suo fratello; o straniero che sia. Non abbiate riguardo per la qualità della persona nel giudizio; ascoltate così il piccolo, come il grande; non temete alcun uomo; poiché il giudizio appartiene a Dio; e le cause troppo difficili per voi le presenterete a me e io le ascolterò».

Devarim 1:16-17

Questa settimana iniziamo il libro di Devarim. Le narrazioni storiche della Torah sono finite e i figli di Israele sono radunati insieme e sono pronti ad entrare nella terra della promessa. A Moshe, tuttavia, non è permesso di entrare nella terra. La scena è pronta per Moshe perché tenga il grande sermone ai figli di Israele. Il libro di Devarim racconta il viaggio del popolo di Hashem dalla schiavitù alla libertà, dall’essere marmaglia al diventare una Nazione. A Moshe non è permesso entrare nella terra, così spende molto tempo nel sermone rimproverando i figli di Israele per il loro comportamento. Moshe ripete anche molti comandamenti che Hashem ha dato ai figli di Israele.

Durante questo riepilogo, Moshe racconta ai figli di Israele la nomina dei giudici. Devarim 1:1 ci dice che i figli di Israele stessi scelgono degli uomini saggi e con comprensione perché siano questi giudici. Il loro ruolo è di risolvere le dispute tra fratelli. Diatribe su cosa? Dispute sulla Torah. In altre parole, questi giudici devono risolvere le questioni di Halacha che sorgono nella Nazione di Israele.

            Molte volte nella nostra comprensione “moderna” della Torah, cerchiamo di suddividere le mitzvot in categorie diverse. Alcuni sono, diciamo, “ Comandamenti solenni”, alcuni sono “comandamenti di giudizio”, altri sono “comandamenti residuali”. Facendo così, noi cerchiamo di rendere alcuni comandamenti più importanti, e di diminuire l’importanza di altri comandamenti. Per esempio, diciamo che ci sono solo due comandamenti veramente importanti, ama Hashem e ama il tuo prossimo come te stesso. Questo tuttavia non è quello che ha insegnato Yeshua.

«Non pensate che io sia venuto per abolire la Torah o i Profeti; io sono venuto non per abolire ma per portare a compimento. Poiché in verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, neppure una yod o un apice della Torah passerà senza che tutto sia adempiuto. Chi dunque avrà violato una di queste minime mitzvot e avrà così insegnato agli uomini, sarà chiamato minimo nel regno dei cieli; ma chi le avrà messe in pratica e insegnate sarà chiamato grande nel Regno dei Cieli.

Matteo 5:17-19

Yeshua è chiaro, tutti i comandamenti sono importanti. Di conseguenza, il ruolo dei giudici nel determinare per tutto Israele come Israele debba seguire i comandamenti è molto importante.

            Il versetto 16 spiega che Moshe dice che i giudici devono  שָׁמֹ֤עַ, che significa ascoltare (le diatribe). Il tempo del verbo “ascoltare” è al participio presente: ascoltante. L’idea è che l’azione di ascoltare è un’azione che avviene continuamente, persino fino ad oggi. Moshe, sotto le istruzioni di Hashem, crea il sistema che Israele userà per determinare come Israele seguirà i comandamenti di Hashem. Il sistema della Halacha è stabilito e designato da Hashem. E’ importante vedere che sono questi uomini saggi e con capacità di comprensione ad essere nominati giudici. Hashem non specifica ai singoli individui del popolo di Israele come vada seguita la Torah, piuttosto, la Torah deve essere interpretata dai giudici che vengono scelti dai figli di Israele. Comprendere la funzione della Torah pratica viene dagli uomini saggi di Israele. La Torah pratica, cioè come si applica la Torah che è stata data dalla bocca di Dio e dalle mani di Moshe, è determinata dai giudici attraverso il processo di discussione. Questo processo dello sviluppo della comprensione della Halacha continua ad essere trasmesso tra i figli di Israele fino al tempo di Ezra. Ezra affina questo processo e mette in moto il metodo per sviluppare la Halacha che abbiamo oggi. Tutto questo è iniziato con i figli di Israele nel deserto come raccontato da Moshe Rabeinu nel suo grande sermone, il libro di Devarim.

ISCRIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevete il nostro insegnamento settimanale e imparate la Torah

Rabbi Steven Bernstein

Steve was born on Lag B’Omer in Ann Arbor, MI but was raised in Gainesville, FL. The son of two University of Florida professors, he excelled in the sciences in school. In addition to his normal academic studies, he pursued his Jewish education studying with many Rabbis and professors of Judaic Studies from the University including visiting Rabbis such as Abraham Joshua Heschel and Shlomo Carlebach.